Sondrio

Sondrio. Un migliaio a visitare l’Adorazione dei pastori

Redazione VN – 3 Gennaio 2024

Centro Valtellina, Cultura, Sondrio

Adorazione dei pastori Museo Valtellinese Storia e Arte

Affluenza incredibile di visitatori ad ammirare l'opera attribuita alla Bottega del Veronese

Il quadro, proveniente dalla Pinacoteca del Castello Sforzesco, visibile fino al 7 gennaio

SONDRIO – Successo incredibile per l’Adorazione dei pastori: un migliaio accorsi per visitarla nel Museo Valtellinese di Storia e Arte di Sondrio, soltanto in poco più di un mese. Cittadini residenti ma non solo, hanno rimirato l’opera attribuita alla Bottega del Veronese, risalente alla seconda metà del XVI secolo.

Inevitabile soddisfazione dell’Amministrazione comunale che aveva invitato a cogliere ‘L’essenza del Natale’, iniziativa di cui l’esposizione del quadro fa parte sostenuta dalla Banca Popolare di Sondrio. Per metà i visitatori sono risultati residenti nella provincia di Sondrio, mentre il 30% proviene dal resto della Lombardia, il 15% da fuori regione con un 5% di stranieri. La maggior parte, inoltre, non solo ha ammirato l’opera, ma ha ampliato la visita alle altre sale del Mvsa.

“Siamo soddisfatti – è il commento dell’assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione Marcella Fratta – l’iniziativa è stata molto gradita dai nostri cittadini e dai turisti e questo non può che farci piacere. Come Amministrazione comunale abbiamo voluto far vivere lo spirito del Natale con la bellezza dell’arte, crediamo nei valori cristiani e nella capacità espressiva di un quadro come “Adorazione dei pastori” di trasmettere la spiritualità, la solidarietà e l’umanità che caratterizzano questo periodo dell’anno. La soddisfazione è anche per la scelta dell’opera che ha ottenuto l’apprezzamento dei cittadini, come molti ci hanno manifestato, e per la sua collocazione, nella stüa di Palazzo Sassi de’ Lavizzari, che ha consentito di valorizzare nel modo migliore il quadro e di creare la giusta atmosfera per ammirarlo”.

La scelta di mettere in evidenza un’opera, da sola, com’è in uso di recente nelle iniziative artistiche, consente di focalizzare l’attenzione dei visitatori che vi si avvicinano in maniera più intensa, pronti a coglierne tutti i particolari che spesso sfuggono quando si visitano esposizioni più ricche. Per il Natale 2022, sempre al Mvsa, per iniziativa dell’Amministrazione comunale, era stata esposta la “Madonna con Bambino” di Giovanni Bellini.

L’opera “Adorazione dei pastori”, proveniente dalla Pinacoteca del Castello Sforzesco di Milano, era stata presentata, il 28 novembre scorso, alla vigilia dell’apertura al pubblico, dal conservatore delle Raccolte artistiche del Castello Sforzesco Luca Tosi.

Restano ancora pochi giorni per visitarla, fino a domenica 7 gennaio: il quadro rimarrà esposto nella stüa di Palazzo Sassi de’ Lavizzari. L’accesso sarà effettuabile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18, con ingresso libero.