Civo

Civo rivede la toponomastica: approvato il regolamento

Federica Lassi – 9 Gennaio 2024

Attualità, Bassa Valtellina, Civo

Civo toponomastica

L'adozione del regolamento per rivedere e riscrivere lo stradario comunale

Nei prossimi mesi il rilevamento cartografico e fotografico

CIVO – Strade, vie e piazze di Civo saranno riscritte e modificate nei mesi a venire: una revisione della toponomastica comunale e della numerazione civica che potrà prendere avvio grazie all’approvazione del Regolamento necessario per procedere con la modifica dell’attuale stradario comunale, approvato in sede di consiglio comunale.

Ventisei articoli e quattro titolo che disciplineranno come gestire questi delicati passaggi, di cui il Comune di Civo non si era ancora dotato, dove sono stabilite regole certe e inequivocabili per l’attribuzione degli odonimi (nomi di vie, strade piazze) e numeri civici da apporre sugli edifici e su tutti gli accessi che si aprono sulle aree di circolazione.

Una scelta, quella di rivedere e modificare l’attuale toponomastica, che l’Amministrazione ha preso tenendo conto di alcuni aspetti e criticità rilevate in paese: nelle molteplici frazioni e località sono presenti aree senza indicazioni proprie, difficili da individuare; sul vasto territorio esistono costruzioni sparse e isolate non sempre identificabili; l’espansione urbanistica degli ultimi decenni non sempre è stata affiancata da una regolamentata attribuzione della numerazione. Questo ha provocato mancanza o sovrapposizione di numeri.

Oltre a questo, arrivate disposizioni dall’ISTAT e dall’Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Catasto che hanno indotto il Comune di Civo ad attrezzarsi per soddisfarle e rendere possibile la creazione di un unico archivio nazionale informatizzato degli stradari e dei numeri civici attendibile.

Ai cittadini sarà possibile visionare sul sito del Comune sia l’avvio del procedimento che il regolamento recentemente approvato. Nei prossimi mesi sarà svolto il rilevamento cartografico e fotografico degli accessi diretti e indiretti sul territorio comunale da parte della ditta incaricata. Una volta adottate le nuove denominazioni, saranno variati anche gli indirizzi per i cittadini residenti.

L’Ufficio Toponomastica rilascerà alla fine della procedura di assegnazione dei numeri civici un attestato di variazione toponomastica gratuito. L’Ufficio Anagrafe è a disposizione presso gli uffici comunali per qualsiasi domanda i cittadini vorranno rivolgergli.