Sondrio

Sfida olimpica sotto un unico brand Valtellina, Valchiavenna e Lago di Como

Redazione VN – 27 Febbraio 2024

Attualità, Centro Valtellina, Sondrio

Massimo Sertori

Massimo Sertori lancia la proposta durante il Tavolo per la competitività e lo sviluppo a Lecco

L'assessore regionale: "Olimpiadi grande opportunità per lo sviluppo turistico sull’asse Milano - Lario - Valtellina"

LECCO – “Le Olimpiadi 2026 rappresentano un’occasione che non possiamo perdere: dobbiamo lavorare in rete per cogliere appieno la straordinaria opportunità di visibilità internazionale per i nostri territori – conclude l’assessore Sertori -. Grazie alle risorse messe a disposizione e all’accelerazione consentita dai ‘Giochi’ potremo anche portare a compimento quelle opere che attendiamo da tempo. C’è da lavorare con spirito olimpico contaminando le Comunità. Siamo di fronte a un’occasione irripetibile in cui il ruolo dei privati è centrale per raccogliere fino in fondo la sfida”.

Ha ribadito con forza la necessità di agire uniti in attesa delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 l’assessore regionale Massimo Sertori che ieri, lunedì, è intervenuto al Tavolo per la competitività e lo sviluppo della provincia di Lecco.

Un’occasione che, tra gli altri temi toccati, ha consentito di fare il punto sull’evento a cinque cerchi, definita dallo stesso Sertori  “una grande opportunità per lo sviluppo turistico sull’asse Milano – Lario – Valtellina. Un evento internazionale che permetterà di realizzare opere attese da decenni e costruire una politica turistica, approfittando della straordinaria visibilità che darà ai territori”.

Proprio le infrastrutture sono state uno degli argomenti centrali di giornata, progetti che riguardano il territorio lecchese ma che hanno anche implicazioni di riflesso sulle altre aree toccate direttamente e indirettamente dalle Olimpiadi.

“L’incontro di oggi ha consentito di condividere importanti aggiornamenti sugli interventi infrastrutturali per il territorio in vista delle Olimpiadi e degli altri importanti eventi sportivi che ospiteremo nei prossimi anni – commenta Lorenzo Riva, Coordinatore del Tavolo per la competitività -. Abbiamo raccolto numerosi spunti utili a rafforzare la comune visione lariana e a dare continuità all’approccio di area vasta, consolidando la collaborazione con la Camera di Commercio di Sondrio“.

Il confronto ha confermato insomma la posizione strategica dell’area Lariana, anello di congiunzione della via olimpica tra Milano e la Valtellina. L’idea di un unico brand Lago di Como, Valtellina e Valchiavenna lanciata dall’assessore regionale è stata accolta con favore anche dagli esponenti della Provincia di Lecco, la presidente Alessandra Hofmann e il vicepresidente Mattia Micheli che hanno dichiarato: “Attiveremo un tavolo comune operativo con le due Province di Como e Sondrio per farci promotori di questo fondamentale lavoro di squadra che, ne siamo certi, porterà benefici a tutti i territori interessati”.