Sondrio

Strade provinciali: in Valtellina tre rimesse a nuovo

Redazione VN – 19 Febbraio 2024

Attualità, Centro Valtellina, Sondrio

Strada Franscia-Tornadri Lanzada

Nuove barriere stradali su SP 10, SP 11, SP 21

I lavori interamente finanziati da Regione Lombardia per oltre 1,6 milioni

SONDRIO – Oltre 1,6 milioni di euro saranno destinati alla provincia di Sondrio per effettuare manutenzione straordinaria alle strade provinciali, sul totale di 50,1 milioni stanziati da Regione Lombardia. A stabilire il finanziamento una delibera della Giunta regionale approvata su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Opere pubbliche, Claudia Maria Terzi, per interventi programmati per il triennio 2024-2026.

“Investiamo risorse importanti – ha evidenziato il presidente Attilio Fontana – con la finalità di garantire l’efficienza delle infrastrutture e dunque la sicurezza dei cittadini e dei mezzi che percorrono la rete stradale della Lombardia”.

In totale 52 opere sostenute su tutto il territorio regionale: “Finanziamo – ha affermato l’assessore Terzi – un totale di 52 interventi richiesti dalle Province coprendo integralmente i costi di realizzazione. I cittadini, le imprese, il sistema economico-sociale della Lombardia deve poter usufruire di strade adeguatamente manutenute, sicure e funzionali”.

Entrando nel dettaglio del Lecchese, a essere interessate dai lavori le seguenti arterie: SP 11 – Intervento di posa di nuove barriere stradali nei comuni di Tartano, Talamona; SP 21 – Intervento di posa di nuove barriere stradali nei comuni di Montagna in Valtellina, Poggiridenti, Chiuro, Ponte in Valtellina, Teglio, Tresivio e SP 10 – Intervento di posa di nuove barriere stradali nei comuni di Morbegno, Civo, Traona, Dazio ciascuna per 546.000 euro.

“L’impegno di Regione Lombardia – ha proseguito Terzi – è costante: il finanziamento odierno si aggiunge ai 35 milioni di euro stanziati pochi mesi fa per la manutenzione e il monitoraggio dei manufatti provinciali come ponti, gallerie e sottopassi. La responsabilità della manutenzione delle arterie provinciali è in capo appunto alle Province – ha infine sottolineato – ma come Regione abbiamo deciso di rinnovare il sostegno a questi enti fondamentali per la gestione del territorio. Da anni eroghiamo contributi finalizzati alla messa in sicurezza delle infrastrutture viabilistiche provinciali”.

RIPARTIZIONE CONTRIBUTI REGIONALI PER PROVINCIA/CITTÀ METROPOLITANA (TRIENNIO 2024-2026):

BERGAMO: 6.210.000 euro;

BRESCIA: 8.046.000 euro;

COMO: 3.087.000 euro;

CREMONA: 3.793.500 euro;

LECCO: 1.777.500 euro;

LODI: 2.124.000 euro;

MANTOVA: 4.959.000 euro;

MILANO: 5.100.000 euro;

MONZA B.: 2.097.000 euro;

PAVIA: 7.672.500 euro;

SONDRIO: 1.638.000 euro;

VARESE: 3.595.500 euro.