Sondrio

Sostenibilità. Acinque tra le aziende virtuose per il Corriere

Redazione VN – 26 Gennaio 2024

Centro Valtellina, Economia, Sondrio

Stefano Cetti amministratore delegato Acinque

Compare nella classifica 'Aziende più attente al clima' del quotidiano nazionale

Acinque ha ridotto le emissioni di CO2: "La sostenibilità è la nostra grande impresa"

SONDRIO – Acinque è nella classifica delle “Aziende più attente al clima” stilata da Corriere della Sera e Statista, agenzia specializzata in ricerche di mercato ranking e analisi di dati aziendali. L’indagine presenta le imprese che meglio e di più hanno ridotto il rapporto tra le emissioni di Co2 e il fatturato tra il 2020 e il 2022. La graduatoria, che raccoglie le eccellenze italiane che hanno conseguito i risultati più rilevanti, è pubblicata da Pianeta 2030, dossier sui temi ambientali del quotidiano di via Solferino.

Il prestigioso risultato è stato conseguito sulla base dei traguardi del 2022, un anno incalzato da pressanti sfide internazionali, fra conflitti e rincari vertiginoso delle materie prime, nel quale Acinque ha dimostrato una grande capacità di resilienza e confermato la propria mission: generare valore a beneficio delle comunità locali e dei territori all’insegna dello sviluppo sostenibile.

“L’ambizione è quella di fungere da modello e soggetto coprotagonista della transizione energetica, dell’efficientamento dei consumi e della riduzione delle emissioni inquinanti – ha affermato l’amministratore delegato di Acinque, Stefano Cetti -. Attraverso le nostre competenze, improntate all’efficientamento e all’innovazione, mettiamo a terra prestazioni, progetti e realizzazioni che tengono conto delle aspettative green di tutti gli stakeholders”.

Nel 2022 Acinque ha effettuato una valutazione della propria “impronta carbonica” andando a valutare le emissioni dirette e indirette, comprese quelle relative alla catena del valore (clienti/fornitori), delineando una Strategia Carbonica, a disposizione sul sito internet del Gruppo, che prevede iniziative volte a ridurre le emissioni di Co2.

“La sostenibilità è la nostra grande impresa – ha aggiunto Cetti – è una modalità che applichiamo sin dalla catena di fornitura, in cui ci avvaliamo di operatori che condividano un modello di business etico e responsabile”.

“Il perimetro e la competenza non sono più solo all’interno del perimetro aziendale – ha affermato Alessandro Dal Ben, Corporate sustainability manager di Acinque – ma tende a ricomprendere tutta la catena del valore affermando una filosofia virtuosa del business e delle attività”.

La società, in particolare, si è impegnata a fondo nell’efficientamento energetico degli edifici (l’ecobonus) siglando convenzioni con gli edili di Como, Lecco e Sondrio e nell’edilizia sportiva; merita di essere segnalato in particolare il palaghiaccio di Varese, completamente riqualificato con l’introduzione di tecnologie e impiantistiche tali da rendere il complesso ad emissioni zero, un modello che sarà applicato anche nella realizzazione del nuovo palazzetto della Pallacanestro Cantù.

L’anno scorso è stato inoltre dato impulso al teleriscaldamento, in cui Acinque è già attiva a Como, Varese, Lecco, avviando la posa della rete nel comprensorio Lecchese con l’obiettivo di renderla progressivamente indipendente da consumi fossili, con evidente risparmio di emissioni di Co2.