Piuro

Rifiuti. Errori di conferimento nell’area ecologica di Piuro: sindaco richiama all’ordine

Redazione VN – 16 Febbraio 2024

Attualità, Piuro, Valchiavenna

Errato conferimento area ecologica Piuro

Addebitato a tutta la popolazione lo sbaglio commesso

"Se dovesse ricapitare, accesso al Centro di Raccolta solo in orari ridotti e controllo degli ingressi"

PIURO – Cartongesso nel cassone della carta, piastrelle negli ingombranti, carta catramata (guaina), tolle di vernici non conferite nell’apposito bidone, legno negli ingombranti. E’ quanto è stato riscontrato nell’area ecologica di Scilano, a Piuro, negli ultimi tre giorni di apertura in cui i volontari non erano in presidio.

Una situazione che ha indotto il sindaco Omar Iacomella a intervenire per richiamare al corretto conferimento dei rifiuti e far sì che non continui a pagare l’intera popolazione per colpa degli errori di pochi. “SECAM infatti, dopo averci comunicato l’errato conferimento, addebiterà lo smaltimento errato dell’intero container a tutta la popolazione come costo aggiuntivo (sono circa 1000 euro in più sulla tariffa solo per questo!)”, spiega il primo cittadino.

Errato conferimento area ecologica Piuro
Alcuni dei rifiuti erroneamente conferiti

Iacomella va oltre questo increscioso episodio e illustra quali potrebbero essere le future ripercussioni sui cittadini qualora si dovessero verificare nuovamente errati conferimenti: “Provvederemo a chiudere il centro di Raccolta con orari ridotti e vagliando uno ad uno gli ingressi attraverso le telecamere e i registri di presenza dei singoli utenti – precisa -. Abbiamo messo proprio l’anno scorso dei cartelli GRANDI e in ITALIANO comprensibile a tutti. Non ci vuole molto, basta leggere e rispettare le norme. Altrimenti che ci rimette, è tutta la popolazione per colpa di pochi individui”.

Il sindaco ci tiene poi a segnalare che nella frazione di Prosto, sulla piazzola di via Giuppedi, è stata attivata la telecamera per scovare chi continua a lasciare rifiuti fuori dalle campane di raccolte. Sistema di videosorveglianza che va ad aggiungersi a quelli già attivi in Via Martinucci e Via Palazzo Vertemate e Via Roganti.

Le sanzioni per errato o mal conferimento partono da 50 sino a 500 euro. Ringrazio tutti per la comprensione”, conclude Iacomella.